home Libri Tutto è iniziato prima. Pescara e le sue gallerie d’arte, 1955 – 1975

Tutto è iniziato prima. Pescara e le sue gallerie d’arte, 1955 – 1975

Venerdì 17 maggio, alle ore 19.00, presso il Mediamuseum, si terrà la presentazione del libro Tutto è iniziato prima. Pescara e le sue gallerie d’arte, 1955 – 1975 di Ivan D’Alberto.

A quasi due anni dalla sua pubblicazione l’autore sarà in conversazione con alcuni protagonisti di quel particolare periodo storico per discutere è ricordare di alcuni fenomeni che hanno reso il capoluogo adriatico un centro importante per l’arte contemporanea. Interverranno con Ivan D’Alberto gli artisti Franco Summa, Albano Paolinellie Gabriella Albertini e il fotografo, Paolo Jammarrone.

A moderare la serata Valeria Di Felice, scrittrice e direttrice responsabile della Di Felice Edizioni.

L’ingresso è libero e alla presentazione seguirà un aperitivo.

Il Mediamuseum è a Pescara in piazza Emilio Alessandrini n. 34.

Info. tel. 085 4517898 – associazione.flaiano@gmail.com

 

Sinossi

Il fermento artistico che ha animato la città di Pescara dalla metà degli anni ’70 in poi è il frutto di una casualità o dietro c’è qualcos’altro?

Assumendo l’ipotesi che quanto prodotto in questo periodo sia, invece, il risultato di un processo socio-culturale che ha avuto origine già sul finire degli anni ’50, attraverso la ricostruzione della storia delle gallerie d’arte cittadine si vuole dimostrare che nel ventennio 1955-1975 sono state poste le basi per convincere galleristi, critici e artisti a eleggere la città dannunziana centro operativo per la promozione e la divulgazione delle proprie iniziative.

Biografia sintetica dell’autore

Ivan D’Alberto (n. 1979) è giornalista, teorico e storico dell’arte contemporanea. Ha collaborato con diverse Accademie e Università italiane e straniere. É stato direttore del Museo di arte contemporanea di Nocciano/Pescara (2008-12). Ha pubblicato fra l’altro CORPO estraneo/straniero – Storia delle arti performative in Abruzzo, Verdone Editore 2015; Il corpo che abito. Identità di genere e suoi transiti. Analisi dei linguaggi performativi contemporanei, Nicomp L. E. 2016; Il Terzo Occhio – dall’omicidio di Avetrana a Profondo Rosso, dai plastici di Bruno Vespa alle installazioni di Angelo Colangelo, PrimeVie edizioni 2017. Dal 2011 è curatore di CORPO: Festival delle Arti Performativeed è direttore della galleria d’arte YAG/garage di Pescara.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
17/05/2019 / 19:00

Luogo
Mediamuseum