home Fotografia C’è qualcosa di nuovo… anzi d’antico

C’è qualcosa di nuovo… anzi d’antico

La Fon­da­zio­ne Forum Ater­ni, pre­sie­du­ta dal­l’av­vo­ca­to Fran­co Sa­ba­ti­ni, ha inaugurato lo scorso 13 maggio una mostra fotografica permanente nel corridoio dell’ala Civile del Palazzo di Giustizia di Pescara.

22 opere fotografiche testimoniano il rapporto con la città e il territorio abruzzese di nove fotografi: a partire da Ba­si­lio Ca­scel­la, con le sue contadine ritratte in bianco nero, passando per il ri­trat­ti­sta, re­por­ter d’ar­te e fo­to­gra­fo di moda e di scena Pa­squa­le De An­to­nis o il fondatore del Foto Club Pescara Giu­sep­pe Möder. E ancora Mario Gia­co­mel­li che a Pescara ha esposto in tutte le edizioni della Biennale di Fotografia degli anni ’60 e Giu­sep­pe Iam­mar­ro­ne definito il fotografo antropologo per la sua ricerca sulle tradizioni popolari abruzzesi. Lu­cia­no D’An­ge­loSte­fa­no Schierato danno un taglio più contemporaneo e metropolitano alle loro immagini, mentre invece Gino Di PaoloBuby Durini, il barone che ospitava spesso Joseph Beuys nella campagna di Bolognano (in provincia di Pescara), narrano le vicende dell’arte contemporanea con i ritratti di Joseph Beuys con Andy Warhol (Durini) o di Ettore Spalletti e Pierre Restany (Di Paolo).

Translate »