home Notiziario The Eon is a child playing/L’eternità è un bambino che gioca

The Eon is a child playing/L’eternità è un bambino che gioca

L’Unione delle Associazioni Culturali di Evros rappresenta 110 associazioni culturali attive nell’area della Macedonia orientale e Tracia. Nel contesto dell’anno della Biodiversità, dichiarato dall’ONU nel 2010, EPOFE ha programmato una serie di eventi culturali, includendo nel campo di azioni culturali, l’isola di Samothrace, come punto di convergenza di molte culture, di filosofie e di religioni. Il tema di quest’anno è The eon is a child playing/L’eternità è un bambino che gioca, che vede partecipi in questa grande esposizione itinerante, artisti da tutto il mondo con la missione di rievocare l’archetipo del fanciullo in una dimensione spirituale ed intellettuale. La mostra è partita dal Museo di Scienze Naturali di Alexandropolis (18 Maggio), proseguendo per l’Isola di Samothrace, nella Pinacoteca della città (22 Agosto) e infine allestita ad Atene (1 Settembre) alla Technopolis del Municipio di Atene, inclusa nella grande mostra Athens Art 2010 curata da Takis Alexiou e al CA4S con il patrocinio del Ministero della Cultura in Grecia. La mostra proseguirà nel 2011 in Russia e nel 2012 in Cina.

Pittura, installazione, fotografia e tecniche miste, video arte, sono le discipline trattate dagli artisti in mostra, selezionati da tre curatori internazionali: Dores Sacquegna, della Primo Piano LivinGallery di Lecce per l’Italia; Polyxene Kasda, artista, curatrice e studiosa del mito per la Grecia e Pierre Chirouze, direttore dell’Associazione Culturale K-droz di Parigi per la Francia. Durante l’opening a Samothrace un gruppo di bambini greci, tra i due e i sette anni, hanno realizzato una installazione collettiva dedicata al ritorno delle Cicogne, indice della fertilità e salute dell’ecosistema.

Scarica l’articolo

Translate »