home Eventi, Fiere Weekend a Bologna

Weekend a Bologna

Sabato 24 gennaio sarà la notte bianca di Bologna con la manifestazione Art City White Night. Tra i tanti appuntamenti segnaliamo il Breakfast con Luca Caccioni in galleria da OTTO Gallery, in via d’Azeglio 55, sabato e domenica dalle 9,30 alle 12.

Alle 11, nella sala conferenze del MAMbo, presentazione del catalogo di Franco Guerzoni Archeologie senza restauro edito da Skira.

Mirco Lazzari inaugura la mostra fotografica lamiacarrera alle 18 presso la pasticceria “La Torinese 1888” in Piazza Re Enzo 1. Gli scatti di Lazzari verranno proiettati nel Voltone di Palazzo del Podestà.

Dalle 19 alle 23, ON – Do elephants ever forget? è la performance di Alexandra Pirici & Manuel Pelmuş  all’Oratorio San Filippo Neri in via Manzoni 5.

GALLLERIAPIÙ in via del Porto 48 a/b inaugura la mostra a cura di Andrea Bruciati Altrimenti che essere un progetto espositivo che affronta il tema dell’alterità, alla luce del saggio omonimo di Emmanuel Lévinas, secondo un’ottica che guarda alla sensibilità di genere. Gli artisti: Patrick Angus, Tomaso De Luca, Didier Faustino, Joanna Piotrowska / Nefeli Skarmea, Elodie Pong, Prinz Gholam, Athi-Patra Ruga, Davide Savorani, Paul Mpagi Sepuya, Namsal Siedlecki.

Nell’aula Gnudi della Pinacoteca Nazionale, alle 21 installazione performativa di Alessandro Bergonzoni Tutela dei beni: Corpi del (C)reato ad arte (il valore di un’opera in persona).

In Piazza XX Settembre, negli spazi dell’Autostazione, torna SETUP la fiera dedicata all’arte emergente di qualità. Nell’ambito di Kinder Setup, venerdì 23 dalle 22.30 avra’ luogo LO-FI reality performance dell’artista Zino, azione interattiva ideata e curata insieme a Daniela Pietranico. Un progetto dedicato ai bambini ma anche agli adulti, un modo ludico e intelligente per avvicinarsi all’arte contemporanea. Nel contesto dei Talks, sabato 24 alle 18, sara’ presentato il recente volume Scrivere di Writing. Note sul mondo dei graffiti (Cleup, 2014), della giovanissima autrice e curatrice d’arte contemporanea Giada Pellicari. Presenta Federica Zabarri, art director Yoruba.

Translate »