home Notiziario Adrian Paci Vite in transito

Adrian Paci Vite in transito

Paci_1Il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano presenta Adrian Paci Vite in transito, una grande retrospettiva dedicata all’artista albanese che, sin dal 1997, ha scelto Milano come sua città d’adozione. Promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, PAC e CIVITA, la mostra è stata inaugurata sabato 5 ottobre in occasione della IX Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiana.

Disegno, fotografia, pittura, installazione, video, scultura: la mostra, a cura di Paola Nicolin e Alessandro Rabottini, presenta un’ampia selezione di opere realizzate dall’artista a partire dalla metà degli anni Novanta fino alla produzione più recente, la nuova opera The Column (2013), in un percorso che combina narrazione, rigore formale e riflessione sociale per creare visioni poetiche e problematiche delle trasformazioni politiche e umane.

Il titolo Vite in transito è un riferimento ai temi più importanti della sua produzione artistica: una riflessione sulla perdita, sul movimento costante nel tempo e nello spazio sia delle persone attraverso le frontiere geo-politiche, sia quello della memoria personale, tra la dimensione del vissuto e quella della cultura e della storia; sull’abbandono della propria terra e la ricerca di un altrove umano e geografico, sulla figura umana che occupa un ruolo centrale e diventa fonte di narrazione, immaginazione e speranza. Se all’inizio della carriera di Paci questi argomenti erano sviluppati a partire dalla propria esperienza influenzata dal clima culturale che i paesi dell’ex blocco sovietico respiravano dopo la caduta del Muro di Berlino, dove il tema dell’immigrazione si univa alla riflessione sul ruolo delle immagini nel raccontare le esistenze, negli anni più recenti queste tematiche hanno assunto una dimensione globale, raggiungendo un punto di incontro tra l’attualità sociale e politica e i temi universali del ricordo e della speranza.

La mostra è arricchita da un’istallazione di Giovanni De Lazzari che racconta, attraverso la selezione e l’inclusione di materiali inediti, gli esordi della carriera di Paci.

PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano

5 ottobre 2013 – 6 gennaio 2014

Translate »