home Interviste Anila Keci

Anila Keci

Che cos’è l’arte? Un lavoro, oppure un hobby?
Secondo il mio parere, inizia come un hobby per diventare poi un lavoro.

Vissi d’arte o vissi d’amore?
È una cosa bella essere innamorati e vivere d’amore. Questa condizione ti fa amare anche il tuo lavoro e tutto quello che ti circonda.

Si dice che sia un tipo strano: hai mai incontrato o conosciuto un’artista?
Ho avuto più di un’occasione, limitata alla mia attività.

Si dice anche che sia un narcisista estremo. O un caratteriale disturbato?
Siete delle persone particolari, semplicemente, che non trovo nella clientela di ogni giorno, perché hanno un’altra mentalità. Non rilevano le cose stupide, inutili, hanno un modo personale di esprimersi.

Perché acquistare un quadro, un’opera d’arte?
Perché fissi il momento in cui il quadro suscita un’emozione, un ricordo, anche condiviso dalla famiglia. Più l’immagine del quadro è complessa, più forte è in me il desiderio dell’acquisto, in rispetto all’artista e al suo impegno.

In che misura è “ricco” un artista (contemporaneo)?
È ricco di una forte immaginazione che lo rende, nel suo potenziale, già completo, autonomo, unico.

Parlando di libertà, sei tentato a immaginare l’artista come un soggetto anarchico o vincolato dal sistema?
Io penso che un artista dovrebbe essere entrambe le cose perché, comunque, il condizionamento del sistema è un fatto reale che non può prescindere dalla vita di tutti i giorni, e gli artisti stessi sono soggetti che a volte tendono a essere sconnessi, forse è solo un atteggiamento.

Quali sono le esigenze di un’artista? Materiali o solo estetiche?
Un vero artista da importanza al suo lavoro e spende tutta la sua vita a realizzare i suoi quadri, inseguendo il suo pensiero, la sua fantasia, i suoi fantasmi. È questa la sua vera ricchezza.

Artisti o artiste, a chi daresti lo scettro?
L’uomo esprime, secondo il mio giudizio, maggiore forza e personalità. Ma è anche vero che non ho avuto mai modo di conoscere l’aspetto artistico femminile. Ho avuto solamente l’occasione di conoscere un artista (donna) che, periodicamente, mi ha mandato via internet le immagini del suo lavoro. Forse questo non è sufficiente per dare un giudizio obiettivo.