Alvin Curran – Omnia Flumina Romam Ducunt

Omnia Flumina Romam Ducunt / Tutti i Fiumi Portano a Roma è il titolo dell’architettura sonora di Alvin Curran, a cura di RAM radioartemobile, promossa dalla Soprintendenza Speciale di Roma insieme ad Electa, che aprirà i suoi battenti al pubblico lunedì 22 ottobre alle ore 17:30 negli spazi delle Terme di Caracalla a Roma. Stanti l’eccezionalità dell’evento …

La disciplina dell’attesa nelle opere di Rita Mandolini

parole private della forza, siete frammenti staccati, e povere strisce d’ombre, da sole ritiratevi; associate a un dipinto sarete ammesse, se un profondo simbolo aiuta a cogliere l’occulto. Franz Julius von dem Knesebeck Dreystandige Sinnblider, 1643 Non ti faccio uscire, non ti lascio entrare è il titolo della personale di Rita Mandolini a cura di …

La performance in italia #1

Una rubrica che tracci le linee guida della performance italiana oggi, un linguaggio necessario in un momento culturalmente così arido e sterile. Scelgo di dare voce ad artisti che con il proprio corpo generano azioni dal forte impatto emotivo, autori in grado arrivare in maniera decisa all’osservatore e generare attimi indimenticabili o riflessioni importanti. Artisti, …

Berna Reale

Berna Reale (1965, Belém, Brasile) lavora con performance, video e fotografie che affrontano la violenza esercitata dallo Stato e dalla società. Nelle sue esibizioni e installazioni, coinvolge il proprio corpo e coloro che desiderano partecipare alla riflessione sul momento sociopolitico contemporaneo. La violenza è stata al centro della sua ricerca negli ultimi anni. L’artista, che …

COSTRUTTORI DI BABELE – dialogo con Gabriele Mina e Cristina Crippi

Gabriele Mina è un antropologo italiano. La sua ricerca si sviluppa attorno al sorprendente mondo degli architetti outsider, irregolari, o come li chiami lui: i babelici. Il suo è un lavoro certosino che unisce documentazione e catalogazione alla divulgazione attiva, in una pratica radicata e diffusa di progetti e collaborazioni. L’abbiamo intervistato in occasione del …

Al Museo Carlo Zauli entriamo in ‘Room 60’, le stanze dell’identità di Silvia Celeste Calcagno

A pochi giorni dalla chiusura del progetto espositivo Room 60, preceduto da un workshop sul tema dell’identità e plasticità del sé attraverso la pratica artistica, di e con l’artista ligure Silvia Celeste Calcagno al Museo Carlo Zauli di Faenza, abbiamo incontrato l’artista e il direttore Matteo Zauli per parlare di ceramica contemporanea, pratiche laboratoriali e …

“Il mio cuore è vuoto come lo specchio – episodio di Catania” – Intervista a Gian Maria Tosatti

La calda estate siciliana, contesto quest’anno ospitante la dodicesima edizione di Manifesta, ci immette in una fervida atmosfera culturale che, partendo dal capoluogo palermitano, si sviluppa in tutto il territorio insulare proponendo numerosi eventi collaterali. Esemplare è la mostra di Gian Maria Tosatti “Il mio cuore è vuoto come lo specchio – episodio di Catania” visibile …

Il silenzio della materia di Cesare Berlingeri

Non è affatto facile affrontare la stesura di un racconto che sappia tenere fede alla personalità di un artista e di un Maestro d’arte come Cesare Berlingeri. Questo accade non per mancanza di contenuti, ma al contrario, proprio per l’entusiasmante susseguirsi di stimoli, che nascono dialogando con lui. Si comprende da subito come il Nostro …

Natura, poesia e senso. Il romanticismo contemporaneo di Angelo Marinelli. Primo premio Arteam Cup 2018

A poche settimane dalla premiazione del concorso artistico Arteam Cup 2018 incontriamo il vincitore assoluto di questa quarta edizione, Angelo Marinelli. Un’intervista che racconta di natura, poesia e senso, l’arte di mettere in opera se stessi, ritornando alla radice attraverso la ricerca e la sperimentazione delle profondità dell’animo. Primo premio assegnato all’unanimità da una giuria …

HALE TENGER – BEIRUT

RizzutoGallery ospita Beirut, mostra personale di Hale Tenger. Da sempre Hale Tenger coniuga abilmente eterogenei media e concreta – usufruendo di un utilizzo non convenzionale dei materiali audio e video – un personalissimo ductus che è un onirico impasto di immagine e suono, presenza e assenza, levità e struggimento. Tesa ad un coraggioso approfondimento di tematiche relative …