home Grandi mostre, Inaugurazioni, Notiziario Appuntamenti al MACRO_Roma

Appuntamenti al MACRO_Roma

Un ricchissimo calendario primaverile prevede al MACRO le personali di Mircea Cantor con Sic Transit Gloria Mundi, con opere appositamente concepite per il museo, e Blitz di Marcello Maloberti  (fino al 6 maggio);  la mostra Going Around the Corner. Percorsi dalla Collezione Berlingieri –  il primo appuntamento del programma Collezionismi rivolto all’indagine sui fondamenti e le prospettive del collezionismo pubblico e privato – con opere della collezione avviata verso la metà degli anni Sessanta con un forte indirizzo minimalista e concettuale, che accoglie nomi del calibro di Andy Warhol, Bruce Naumann, fino alle opere più recenti di Vanessa Beecroft e Candice Breitz (fino al 10 giugno). Le due project room ospitano Omaggio a Vettor Pisani, il progetto espositivo centrato sul primo periodo dell’attività dell’artista, fra gli anni ’70 e ‘80, attraverso un gruppo di opere, documentazione e materiali d’archivio; completa l’esposizione una serie di fotografie di Claudio Abate ed Elisabetta Catalano, molte delle quali inedite, insieme a una selezione di documenti, disegni e pubblicazioni d’epoca in larga parte provenienti dall’archivio Pisani (fino al 2 settembre), e  per la prima volta in Italia, Casting Jesus il video di Christian Jankowski, testimonianza dell’audizione di 13 aspiranti attori per il ruolo di Gesù, realizzato a Roma nel 2011 nell’ambito del progetto Spirito Due, curato da Valentina Ciarallo. Il MACRO ospita inoltre due progetti speciali: la presentazione dell’enorme sculturaPlastic Bags di Pascale Marthine Tayou, alta 13 metri, fatta di rete e buste di plastica colorate (in mostra fino al 28 ottobre); Electronic Orphanage, di Miltos Manetas, piattaforma di riflessione sulle nuove tecnologie e sulle prospettive aperte dai new media (fino al 23 maggio).
Al MACRO Testaccio, dal 30 marzo al 13 maggio, la prima grande mostra monografica a Roma dedicata a Marco Tirelli pone in dialogo un nucleo di opere inedite con altre precedenti, innescando un’approfondita riflessione sull’evoluzione del lavoro dell’artista. In mostra circa 25 opere incentrate sul tema della luce e della forma, tutte ideate appositamente per gli spazi del museo.

Translate »