Sponge incontra l’Accademia di Belle Arti

Martedì 14 e mercoledì 15 marzo 2017, Sponge ArteContemporanea si sposta per due giornate ad Urbino, uno dei centri marchigiani più importanti del Rinascimento italiano, con l’intento di aprire un dialogo con gli studenti dei corsi di Tecniche e Tecnologie delle Arti Visive e di Pittura dell’Accademia di Belle Arti, accompagnati dai rispettivi docenti Giuseppe Stampone e Luigi Carboni.

Al suo nono anno di attività, l’associazione di Pergola (PU) diretta dall’artista Giovanni Gaggia si muove verso altre occasioni di collaborazione e di incontro perseguendo con coerenza la filosofia che sin dal 2008 caratterizza questo spazio no-profit, ormai riconosciuto importante punto di riferimento per presentare e vivere l’arte contemporanea in modo non convenzionale e con lo sguardo rivolto alla ricerca.

Agire in prossimità dei luoghi e collaborare con giovani artisti non rappresenta dunque una novità per Sponge, che proprio in questo periodo presenta una mostra personale di Noa Pane, studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, dal titolo Monumento ai caduti a mare e curata da Dario Picariello, anch’egli formatosi a Urbino.

Il contatto e la collaborazione con l’Accademia urbinate sono stati attivati sin dall’estate 2016, in occasione della kermesse a,m,o arte Marche oltre, organizzata dall’associazione e dedicata all’arte e alla cultura contemporanea che ha ospitato, fra gli altri, anche un intervento del Direttore Umberto Palestini.

La filosofia di Sponge ed il suo operato hanno trovato significative affinità e sintonie con l’artista e docente Giuseppe Stampone, che ad Urbino insegna Tecniche e Tecnologie delle Arti Visive. Stampone è il fondatore di Solstizio, un network dal quale emergono diversi modi di osservazione e di indagine delle realtà che ci circondano e la cui attività si estende a diversi Paesi del mondo. Nelle ultime creazioni l’artista ha coinvolto alcuni studenti realizzando opere a quattro mani con il preciso intento di dar loro la possibilità di esporre in una vetrina internazionale e di trarre nuovi stimoli per lo sviluppo del suo lavoro.

Oggi si aggiunge un altro e importante incontro, quello con Sponge ArteContemporanea e con il gruppo di lavoro diretto da Giovanni Gaggia la cui arte si contraddistingue da sempre per la forte attenzione per il sociale. Si viene a creare così un ponte d’azione concreto tra il corso di Tecniche e Tecnologie delle Arti Visive e l’associazione di Pergola che, dalla prossima mostra e per ogni mostra successiva, darà modo ad un giovane artista allievo di Stampone di esporre un’opera a Casa Sponge (sede di Sponge ArteContemporanea).

Un’altra luce si aggiunge, dunque, in quella che è una costellazione politica generata da un unico modo di operare: la cooperazione.

L’inizio di questo nuovo viaggio avverrà nel corso di due giornate, il 14 e il 15 marzo 2017, in cui si terranno incontri e studio visit.

A chiudere i due giorni sarà un confronto conclusivo volto ad analizzare i nuovi circuiti ed i modi d’agire nel contemporaneo. Parteciperanno, oltre a Giuseppe Stampone e Giovanni Gaggia, Luigi Carboni, uno dei più grandi interpreti della pittura della sua generazione per il quale segno e materia si fondono sino a rompere la dimensione del quadro, e Andrea Nacciarriti, artista pluripremiato che realizza interventi site-specific di rilevante impatto pubblico e politico. Moderatrice dell’incontro sarà la curatrice Milena Becci.

 

PROGRAMMA

14 marzo

 

  1. 10-13 presentazione di Sponge Arte Contemporanea con Giovanni Gaggia, Milena Becci e Stefano Verri. Conducono e moderano i docenti Giuseppe Stampone e Luigi Carboni
  2. 15-18 studio visit agli allievi di Tecniche e Tecnologie delle Arti Visive

 

15 marzo

  1. 10-13 studio visit agli allievi di Pittura
  2. 15-18 confronto su i nuovi circuiti e modi d’agire nel contemporaneo con Giuseppe Stampone,         Luigi Carboni, Giovanni Gaggia e Andrea Nacciarriti. Modera Milena Becci

 

Info:

+39 339 4918011

spongecomunicazione@gmail.com

www.spongeartecontemporanea.net

 

LA STORIA

L’associazione Sponge ArteContemporanea nasce nel 2008 per promuovere l’arte contemporanea in uno spazio ai margini del circuito convenzionale. La sede – l’abitazione di Giovanni Gaggia, fondatore e Direttore Artistico dell’associazione – si trova sulla sommità di una collina in un casolare di campagna dell’entroterra marchigiano, a Pergola (PU). In nove anni di attività l’associazione, mantenendo la totale indipendenza, ha saputo offrire al pubblico proposte artistiche italiane ed internazionali di alto livello in una programmazione fitta e regolare, guadagnando l’attenzione e il sostegno della stampa locale, nazionale e delle principali riviste di settore (Artribune, Espoarte, Exibart, Segno, Kritika, Flashart, Juliet, Il giornale dell’arte e altre). Tintin Wulia (Bali / Indonesia 1972), Roberto Paci Dalò (Rimini 1962), Cristina Nuñez (Figueras / Spagna 1962), Rocco Dubbini (Ancona 1969), Arnis Balcus (Riga / Lettonia 1978), Vincenzo Marsiglia (Belvedere Marittimo / CS 1972), Ruangrupa (Jakarta / Indonesia 2000), Eva Gerd (Copenhagen / Danimarca 1963), Piero Roi (Civitavecchia / Roma 1971), Chen Zhou (Zhejiang / Cina 1987) sono solo alcuni dei circa 300 artisti che hanno collaborato con Sponge ArteContemporanea. Vicepresidente onorario dell’associazione è Davide Quadrio, fondatore di Arthub Asia, e membri del direttivo sono Stefano Verri, Milena Becci, Dario Picariello, Genny Gelmo e Daniela Eusepi. Non sono mancate le partecipazioni a manifestazioni internazionali come Survival Kit 3, Festival di Arte Contemporanea di Riga (Lettonia) e la 24° Biennale del Design di Lubiana, nell’ambito del progetto BIO 50 }hotel. Sponge ArteContemporanea è attenta ad ogni fermento culturale affine alla propria filosofia, e ospita artisti affermati e giovani secondo uno spirito di sostegno e promozione trasversale. L’associazione collabora con molte delle più interessanti realtà italiane indipendenti come Dolomiti Contemporanee di Casso (PN), RAVE East Village Artist Residency di Trivignano di Udinese (UD) e il Caffè Internazionale di Palermo. Da sempre è partner di ArthubAsia (Shanghai / Cina). Ha partecipato alle principali fiere d’arte indipendenti d’Italia, come The Others a Torino, ArtVerona Independents, e SetUp Art Fair a Bologna, per la quale per cinque anni ha curato la rassegna performativa In Corpo. In due delle edizioni di SetUp, inoltre, è stato indetto il Premio Residenza Sponge ArteContemporanea. Il primo, nel 2015, vinto dal collettivo di artisti bolognesi Antonello Ghezzi, che ha prodotto l’opera poi esposta nella mostra Perfect Number VI a chiusura della settima stagione espositiva di Sponge. Nella seconda edizione 2016 il premio è stato assegnato a due curatori under35, Eleonora Aloise e Carlo Maria Lolli Ghetti della White Noise Gallery di Roma, che hanno poi partecipato a Perfect Number VII nel luglio 2016. Per cinque edizioni è stata tra le sedi italiane del Premio ORA, con il compito di scoprire nuovi talenti, fa parte di THE INDEPENDENT la rete delle realtà indipendenti del MAXXI. Su Sponge è stato creato anche un docuvideo dalla casa di produzione milanese LaGalla23 productions, con la regia di Alessandra Galletta, accompagnato da un articolo di Helga Marsala:

http://www.artribune.com/2013/10/sponge-arte-contemporanea-in-collina-non-profit-nelle-marche-tra-le-stanze-di-un-casolare/

Per il 2016 Sponge ArteContemporanea ha ribaltato il format di Perfect Number (la mostra di fine stagione) e ne ha modificato gli attori e le azioni: non una mostra, ma nove giovani curatori in residenza in due sedi, per nove giorni, partecipanti a mostre, conferenze, performance e presentazioni di libri. Da qui è nato a,m,o arte Marche oltre che si è svolto a luglio 2016 a Pergola, Cagli, Pesaro, Fano e Senigallia.

Sponge ArteContemporanea incontra l’Accademia di Belle Arti di Urbino



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
14/03/2017 - 15/03/2017 / Tutto il giorno

Luogo
Sotterranei dell'Accademia di Belle Arti di Urbino