Joan Miró e i surrealisti

Joan Miró e i surrealisti. Le forme, i sogni, il potere

Sarà inaugurata nel pomeriggio di sabato 20 febbraio ed aperta al pubblico da domenica 21 febbraio la mostra Joan Miró e i Surrealisti. Le forme, i sogni, il potere, promossa e ospitata dal MARTE a Cava de’ Tirreni (Salerno) fino al 20 giugno 2016. L’itinerario espositivo, curato da Marco Alfano, ripercorre uno dei movimenti culturali più significativi del XX secolo attraverso l’opera grafica di alcuni dei suoi maggiori esponenti, presentando un variegato corpus del gruppo eterogeneo di artisti raccolti intorno al Manifesto pubblicato da André Breton nel 1924, a partire dal “più surrealista dei surrealisti”, Joan Miró (1893-1983).
La mostra gode del patrocinio della Provincia di Salerno e del Comune di Cava de’ Tirreni, del sostegno dei Main Sponsor Tecnocap e del contributo di altri sponsor privati.

LA MOSTRA
Oltre trenta le opere grafiche dell’artista catalano proposte, eseguite tra gli anni Cinquanta e Settanta, tutte provenienti da una importante collezione privata italiana, dal Centenaire Mourlot (1953) alle litografie della serie Ubu Roi di Alfred Jarry (1966), dalla serie di Je travaille comme un jardinier (1963), fino a Colpir sense nafrar, del 1981, per offrire un’esaustiva panoramica del lavoro grafico di Miró e del suo processo creativo. Ad esse si collegano altre trenta opere di nomi importanti del gruppo surrealista: dal “metafisico” Giorgio de Chirico (1888-1978) al sulfureo Salvador Dalí (1904-1989), dal rivoluzionario André Masson (1896-1987) all’ideatore del frottage Max Ernst (1891-1976), dal belga René Magritte (1898-1967) al tedesco Hans Bellmer (1902-1975), dal cileno Roberto Sebastián Matta (1911-2002) al cubano Wifredo Lam (1902-1982).

unnamed-2



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
20/02/2016 / 18:00 - 20:00

Luogo
MARTE