Alfredo Pirri| Fuochi

Luci d’Artista | FUOCHI, di Alfredo Pirri

Cagliari, Via Manno – Via Garibaldi
8 dicembre 2015 / 6 gennaio 2016

Inaugurazione 8 dicembre ore 18.00

Un dicembre intenso a Cagliari con Spece is the place/Percorsi di arte pubblica, nell’ambito del più ampio processo di rigenerazione urbana del capoluogo sardo. Un’installazione luminosa appositamente progettata da Alfredo Pirri per ritessere il paesaggio urbano.
Fuochi racconta di un cielo in avvicinamento discontinuo, di una volontà di ritessitura non omogenea che lascia intravedere buchi aperti, punti di fuga neri e infiniti. A Cagliari a dicembre anche grandi scenari internazionali: con la Grecia di Dimitris Papaioannou e di Maria Papadimitrou e la Russia del Museo Statale Ermitage, copromotore della mostra archeologica “Eurasia. Fino alle soglie della storia”.

“È architettura il prevedere come la pittura si possa espandere nello spazio fino a costruire un luogo”. (A.P)

Continuano gli eventi e le produzioni artistiche avviate dalla Città da Cagliari nell’ambito del complesso e ambizioso processo di rigenerazione urbana che la città sta conducendo – anche sul piano fisico, sociale e di servizi – che trova forza e completamento nella contaminazione culturale.

Questa volta sarà Alfredo Pirri (Cosenza 1957) e la sua poetica della luce ad animare quel grande palcoscenico diffuso in cui si è trasformato in questi mesi intensi il capoluogo sardo con la candidatura a “Capitale italiana della Cultura 2015” e con “Space is the place / Percorsi d’arte Pubblica”, curati da Maria Paola Zedda.

Pirri – scelto quest’anno anche da AMACI (associazione musei d’arte contemporanea italiani) come artista guida dell’undicesima giornata del contemporaneo – realizzerà a Cagliari, in occasione dell’Anno internazionale della Luce, un intervento site specific sull’asse viario di via Manno/via Garibaldi, installando le prime luminarie d’artista della città: un telaio di luce a richiamare il tema della relazione, della connessione, delle molteplici reti che si sono distese e intrecciate in quest’anno così ricco.

“Fuochi” di Alfredo Pirri verrà inaugurato l’8 dicembre e sarà visibile fino al 6 gennaio 2016.

Un’installazione luminosa appositamente concepita per la città di Cagliari che utilizza la tecnica tradizionale delle luminarie natalizie per ritessere il paesaggio urbano.

Un tappeto fatto di esplosioni di luce : fili luminosi si diramano da più centri lungo via Garibaldi e via Manno e in direzione delle strade laterali rispetto agli assi principali. Una crepa di luce che traccia un percorso non rettilineo nella città, con cambiamenti di quota che determinano un’onda multifocale e multidirezionale.

Fuochi racconta di un cielo in avvicinamento discontinuo, di una volontà di ritessitura non omogenea che lascia intravedere dei buchi aperti, dei punti di fuga neri e infiniti.

Il lavoro di Alfredo Pirri al confine tra pittura e scultura, architettura e installazione s’impone all’attenzione del pubblico internazionale fin dalla metà degli anni Ottanta. La materia, il volume, il colore e lo spazio sono i principali strumenti della sua poetica. L’originalità del suo lavoro risiede nell’utilizzo della pittura come veicolo di luce e della luce come elemento architettonico e spaziale.
L’arte di Alfredo Pirri crea un confronto armonico con l’architettura e tende costantemente alla creazione di uno spazio abitabile e allo stesso tempo luogo di una funzione pubblica.

Alfredo Pirri ha esposto i suoi lavori in numerose mostre nazionali e internazionali, tra cui: Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (2013), dove la sua installazione Passi si integra in modo permanente allo spazio museale; Palazzo Te, Mantova (2013) e Project Biennial D-0 ARK Underground Konjic in Bosnia Herzegovina (2013), dove la sua installazione Passi è in esposizione permanente; Museo Archeologico Nazionale Reggio Calabria, con l’opera permanente Piazza (2011); Come in Terra così in Cielo, Centro Arti Visive Pescheria, Pesaro (2007); Un été italienne, Maison Européenne de la Photographie, Parigi (2006); Biennale dell’Avana (2001); La Ville / Le Jardin / La Mémoire, Accademia di Francia a Roma -Villa Medici (2000); Minimalia, MoMa PS1, New York (1999); Korrespondenzen, Walter Gropius Bau, Berlino (1992); Biennale d’Arte di Venezia (1988).
Recentemente ha collaborato con gli architetti Nicola di Battista (architetto e attuale direttore della rivista Domus) e Efisio Pitzalis, Studio PROAP, Lisbona.
I frutti di queste proficue collaborazioni sono stati esposti in una mostra-studio tenutasi alla British School of Rome nel Maggio 2015.
Ha insegnato alla Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme, all’Università La Sapienza di Roma, all’Accademia di Belle Arti di Urbino, ed é attualmente docente di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Palermo e Advisor in Visual Art per l’American Academy in Rome. Nel 2015 è scelto da AMACI (associazione musei d’arte contemporanea italiani) come artista guida dell’undicesima giornata del contemporaneo.
Numerosissime le monografie e i cataloghi di mostre personali. Dal 2012 il sito www.alfredopirri.com <http://http://www.alfredopirri.com/> funge da archivio di mostre, progetti, scritti dell’artista.

unnamed



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
08/12/2015 / 10:00 - 23:00

Luogo
Cagliari