home Inaugurazioni, Notiziario Gabriele Di Matteo Toute une vie, tous les éléments, tous les documents

Gabriele Di Matteo Toute une vie, tous les éléments, tous les documents

Spazioborgogno presenta la mostra personale di Gabriele Di Matteo, Toute une vie, tous les éléments, tous les documents. L’inaugurazione si terrà martedì 21 gennaio 2014 dalle ore 18,00 con una conversazione tra Elisabetta Longari, Marco Bazzini e Armando della Vittoria.
Gabriele Di Matteo, nel 1982 vide una mostra retrospettiva a Jackson Pollock a Centre Pompidou di Parigi e nel 2008 utilizza il catalogo che la accompagnava come materiale di partenza per una delle sue caratteristiche operazioni di quello che si può definire un processo di riproduzione differente. Le oltre settanta illustrazioni che costituiscono la sezione biografica del catalogo sono state riprese dall’artista e replicate pittoricamente mentre tutti i documenti presenti (lettere, dattiloscritti, ecc.) sono stati trascritti a mano, fotografati e poi ingranditi. Un salto di scala dalla pagina alla parete. Nel continuo gioco di slittamenti e inversioni che Di Matteo propone, al posto dei celebri dripping di Pollock si trovano degli spazi bianchi. Questa serie è presentata per la prima volta nella sua totalità: 81 dipinti e 31 documenti ed è un capitolo fondamentale del lavoro di Di Matteo che da oltre vent’anni si caratterizza per una riflessione sui concetti chiave dell’estetica contemporanea, primo fra tutti quello della perdita dell’aura attraverso le tecniche di riproduzione. Inoltre Di Matteo ha realizzato un libro d’artista che copia in tutto e per tutto il volume di partenza. In occasione di questa mostra presso lo Spazioborgogno Di Matteo ha realizzato un lavoro con le lastre tipografiche usate per la stampa del libro d’artista, nel continuo mescolare le carte che caratterizza il suo lavoro, come l’ulteriore variante del racconto di questa storia. Parte integrante della mostra è anche il video My time. Ma peinture ne vien pas du chevalet, della durata di circa diciotto ore, le cui riprese a camera fissa sono state realizzate nello studio documentando così la nascita del grande dipinto tratto dall’immagine in cui Pollock è seduto sul predellino dell’auto su cui poi perderà la vita. Quadro realizzato da Di Matteo con l’aiuto del pittore Salvatore Russo. La mostra è realizzata con Federico Luger Milano, in collaborazione con il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Eventi correlati
Presso il Cinema Beltrade di Milano, Via Nino Oxilia 10, nella serata del 24 gennaio saranno proiettati tre film di Gabriele Di Matteo: Voyage sur la Terre, 2003, Dal ragazzo che tirò una pietra, 2005 e Le Peintre à Gèneve, 2013. Saranno presenti alle proiezioni l’artista e l’attore Salvatore Russo.

Spazioborgogno, Ripa di Porta Ticinese 113, Milano
21 gennaio – 16 febbraio 2014
martedì a sabato ore 15,00 – 19,00

polock

Translate »