home Eventi International Communication Summit

International Communication Summit

Jung Chang, Geoff Mulgan e Harper Reed. La scrittrice cinese, autrice del libro più venduto al mondo (Cigni Selvatici) e della più completa biografia di Mao Tse Tung, l’esperto di social innovation e sharing economy che, tra le altre cose, è stato anche direttore della Strategy Unit del governo di Tony Blair e il nuovo guru dell’informazione, ovvero il più autorevole web strategist della scena mondiale nonché CTO (Chief Technology Officer) della campagna elettorale di Barack Obama, saranno i protagonisti della prima tappa dell’ICS (International Communication Summit) fissata per il 26 settembre 2013, a partire dalle 9.45, presso la Bibliothéque Solvay di Bruxelles. Non casuale la scelta della “capitale” europea per ospitare il primo appuntamento con il “contenitore culturale”, ovvero il laboratorio di approfondimento specialistico su innovazioni e tendenze della comunicazione internazionale per confrontarsi su idee e cercare stimoli culturali capaci di disegnare una nuova “specie” di comunicazione. Nella prima delle tre tappe dell’ICS Pomilio Blumm Summit che toccherà poi Roma (24 ottobre 2013) e Milano (28 novembre 2013) al centro del convegno la “trasparenza” della comunicazione tra cittadini e istituzioni per comprendere come recuperare un dialogo fondamentale per il buon funzionamento di ogni società civile interrogandosi dunque su come sta cambiando la figura del cittadino-consumatore all’interno della “nuvola” informativa che invade la quotidianità di ognuno di noi e capire come muoversi per definire nuovi modelli di comportamento improntati alla correttezza e, appunto, alla trasparenza determinante perché vi sia fiducia tra società e istituzioni.
Organizzato secondo la formula che ha reso famoso il summit di Aspen, ICS interpreta in un modo interessante il concetto di interazione dando la possibilità a tutti i partecipanti di intervenire, riservare commenti, domande e dare spunti di dibattito confrontandosi con i protagonisti delle più interessanti strategie di comunicazione contemporanee cercando gli strumenti e le soluzioni efficaci per competere nella comunicazione transfrontaliera tra Europa e Mediterraneo e prepararsi così alle sfide di un futuro prossimo in cui l’esperienza è il punto di partenza.
Accanto agli speech dei main speaker che con la Chang, Reed e Mulgan il 26 settembre a Bruxelles, ci saranno anche: Pierre Zèmor, Presidente onorario di EuroPcom, Consigliere di Stato di Francia, già Presidente della Federazione Europea delle Associazioni di Comunicazione Pubblica e Presidente della Commission Nationale du Débat Public attualmente a capo della Commission Nationale d’Agrément des Associations Représentant les Usagers du système de Santé Publique; Stephen Clark, Responsabile delle comunicazioni delle attività del Parlamento Europeo ai cittadini e attualmente coordinatore della campagna di comunicazione del Parlamento sulle elezioni europee 2014; il presidente della Pomilio Blumm nonché ICS Chairman Franco Pomilio.
Il Summit, che prevede un’iscrizione gratuita a numero chiuso, ha registrato ogni anno, a partire dal 2010, circa 300 partecipanti ed oltre 1800 collegamenti durante i lavori nella sezione “live” in web streaming, per la tappa di Bruxelles è patrocinato da EruPCom 2013, UCL (LASCO, Universite Catholique de Louvain) e Transparency International Italia e dall’Osservatorio di Pavia.

SAVETHEDATEeurope-ita-DEF

Translate »