Lucio Pozzi

Tre eventi, a cura di Pier Luigi Tazzi, coinvolgeranno nei prossimi mesi la città di Firenze, in un percorso che parte il 4 Ottobre dal loggiato dell’Accademia di Belle Arti, prevede una mostra alla galleria Frittelli Arte Contemporanea e approda il 17 novembre al Museo Marino Marini. Protagonista sarà Lucio Pozzi, artista che ha dimostrato, durante tutta la sua attività, una straordinaria capacità di rinnovare il proprio linguaggio e modo di operare. L’azione che propone all’Accademia, dal titolo I Like Painting And Painting Likes Me, sollecita lo spettatore a interrogarsi su quale sia il ruolo della pittura e cosa questa rappresenti rispetto a vari tipi di platea, sulla tensione fra il registro privato del dipingere ed il metterlo in mostra. L’artista esegue in pubblico uno dei suoi lavori più immediatamente identificabili: un Crowd Painting in bianco e nero della lunghezza di 20 metri. Questo corpo a corpo con la pittura lo vedrà impegnato giornalmente per 3 settimane nel loggiato dell’Accademia di Belle Arti, di fronte a Piazza S. Marco, in continua relazione con la città.

A partire dal 9 Ottobre e fino al 27 Novembre, la galleria Frittelli Arte Contemporanea ospiterà Endless, una mostra che si snoda attraverso alcuni nuclei fondamentali della produzione di Lucio Pozzi e intende offrire un approccio all’eterogenea opera dell’artista con un percorso svincolato da griglie cronologiche. Il filo conduttore della mostra è il rifiuto sistematico del principio di unicità dello stile: l’artista procede utilizzando gli strumenti che l’arte gli mette a disposizione (materiali, processi, tecniche) senza regole fisse, al fine di creare un “fraintendimento creativo” come dialogo aperto e sfaccettato tra spettatore e autore dove nessuno dei due si sottomette alle leggi dell’altro.

Il 18 Novembre sarà la volta, invece, della presentazione del libro fotografico realizzato sull’azione I Like Painting and Painting Likes me, che si terrà nella cripta del Museo Marino Marini dove, contemporaneamente, saranno esposte alcune opere su carta e su tela della famiglia dei Crowd Painting.

Translate »