Ne me quitte pas

La galleria upp di Venezia presenta sabato 19 aprile 2014 Ne me quitte pas, una mostra collettiva che riunisce opere di artisti di diverse generazioni e provenienze ( Andrea Contin, Natalia LL, Nicola Ruben Montini, Ilaria Piccardi e Sedzia Glówny) che trattano il tema dell’amore. Ognuno dei lavori in mostra affronta un aspetto delle relazioni umane e dei sentimenti da un punto di vista particolare e originale.
Attraverso il linguaggio della fotografia, del video e della performance il tema dell’amore viene affrontato come elemento vissuto e non poeticizzato.
Il vero protagonista della mostra è il corpo, luogo simbolico teso tra la sua dimensione intima e pubblica, eletto a strumento primario di comunicazione. Il corpo come veicolo imperfetto dell’identità; come strumento armonico e distorto di relazione; come specchio su cui far riflettere l’altro da sé, assorbendolo; come schermo attraverso il quale proiettare se stessi sull’altro, per venirne assorbiti; come oggetto di umiliazione erotica che è in realtà strumento di potere; come immagine dell’affetto profondo, senza pudori; come luogo della tragica incompletezza della sua perfezione. Ne me quitte pas è una mostra nata semplicemente come libera variazione su un tema, senza pretese di indagine storico-critica. Tutte assieme, come fossero un’immagine unitaria e potente, le opere in mostra offrono una prospettiva aperta e un’idea delle relazioni umane il più possibile rivolte alla complessità e all’unicità, ogni volta diverse dalle altre e uguali solo a se stesse, in piena libertà. Temi collaterali legati al singolo, come l’identità di genere e trans-genere o la rivendicazione sociale, fanno da sfondo senza diventare temi dominanti, lasciando che il filo conduttore del percorso sia centrato sulla relazione, sull’abbraccio, sulla solitudine, sull’empatia, sul gioco, sul potere e sulla sensualità.

 

Galleria upp

Giudecca 282 I-30133 Venezia

Inaugurazione: sabato 19 aprile

dal 19 aprile al 10 maggio 2014

33248_unnamed (22)

 

Translate »