home Notiziario Six Degrees of Separation

Six Degrees of Separation

A dispetto dei soli 6 gradi di longitudine che separano Toronto da Vancouver, la distanza tra il mondo artistico dell’Est e quello dell’Ovest del Canada è enorme. Nel portare dieci artisti canadesi alla Claire Oliver Gallery per la collettiva Six Degrees of Separation: A New Generation of Canadian Artists, il guest curator Noah Becker non si limita a cercare di gettare un ponte tra queste due importanti scene artistiche, ma anche di risvegliare l’attenzione di un certo tipo di pubblico newyorkese, poco lungimirante, che dimentica a volte l’abbondanza di talento che risiede nel grande “vicino di casa”.

In quanto principale melting pot multiculturale per antonomasia, la città di New York è la ribalta perfetta per questa generazione di artisti canadesi emergenti, rappresentata in mostra fino al 13 Novembre da Graham Gillmore, Angela Grossmann, Attila Richard Lukacs, Frank Torng, Ben van Netten e Trevor Guthrie per Vancouver, James Nye, Catherine Heard, Alex McLeod e Noah Becker per Toronto.

Translate »