home Eventi, Performance Xformance – arte in movimento

Xformance – arte in movimento

biennale-1A Torino negli spazi del Mastio della Cittadella, nelle giornate dal 6 al 7 di novembre 2015, XFormance – Arti in movimento, una rassegna ospitata dalla Biennale d’Arte Italia-Cina a cura di Fortunato D’Amico.

Gli artisti-performers presenti in queste due giornate di eventi con le loro proposte, hanno provenienze, età, motivazioni e culture differenti, ma percorsi di vita attenti e riflessivi nei confronti del proprio animo e quello degli altri. Le loro performances nascono in condizioni a volte inconsuete, non standardizzate, dettate dalla voglia di comunicare agli altri osservazioni inusuali, ma assolutamente prioritarie per sensibilizzare a una rinnovata presa di coscienza.

La staticità dell’arte rappresenta il presupposto evidente di una temporale decadenza del sistema sociale che l’ha prodotta e l’abbandono dei principi morali dai cui essa stessa è stata ispirata, la promozione del primato dell’estetica (ex-etica), quindi della forma, rispetto ai valori del contenuto (etica). La tensione squilibrata, nata dal rapporto tra realtà virtuale e mondo reale, a cui tutti siamo quotidianamente sottoposti, ha progressivamente intaccato la rappresentazione artistica, trasformandola in una gara di bellezza, un blanda attività dell’apparire, rinnovata quotidianamente dal sistema spettacolare in cui siamo immersi.

Un’arte in movimento è un arte performativa, dove il contenuto e la forma si incontrano sulla frequenza d’onda che coniuga la scala frattale e il movimento dell’infinito. In questo senso l’arte da forma e segno tangibile alla continua metamorfosi evolutiva,diventa traccia del progresso negativo o positivo della vita contemporanea, costruzione critica e progettuale di una visione condivisa. L’artista e la sua opera assumono così l’impegno di attivare la rete delle relazioni tra il singolo e la comunità delle le persone, tra queste e l’ambiente, contenitore di tutte le storie collettive e individuali, organismo vitale in cui tutti siamo protagonisti, consapevoli o inconsapevoli, e agenti del cambiamento.

I performers: Marica Moro, Tiziana Tacconi, Loredana Galante, Alessandro Zannier, Silvia Capiluppi, Barbara Uccelli, Pablo Stomeo, Claudia Marzocchi, Silvia Rastelli, Marco Bertìn.

PROGRAMMA

Venerdì, 6 novembre – ore 14.00
Mandala CON-TA-CI
Marica Moro-Tiziana Tacconi

Venerdì, 6 novembre – ore 21.00
Yǎng (zhí)
Loredana Galante

Venerdì, 6 novembre – ore 22.00
Veleni e Chimere del ‘900
Alessandro Zannier

Venerdì, 6 novembre – ore 23.00
L’oro bianco
Silvia Capiluppi

Sabato, 7 novembre – ore 20.00
La Traversata
Barbara Uccelli

Sabato, 7 novembre – ore 21.00
143
Pablo Stomeo, Claudia Marzocchi

Sabato, 7 novembre – ore 22.00
Frammentazione Liquida
Silvia Rastelli

Sabato, 7 novembre – ore 23.00
L’arte rende felice, non immortali
Marco Bertìn

TAGS:

Roberto Sala

Art director della rivista Segno insegna Grafica editoriale all’Accademia di Belle Arti di Brera

Translate »