Art Basel Hong Kong

Per la sua prima edizione in Asia Art Basel Hong Kong presenta dal 23 al 26 maggio 2013 presso l’Hong Kong Convention and Exhibition Centre 245 gallerie e oltre 3000 artisti provenienti da 35 paesi nel mondo, dall’Asia e dall’Occidente (Argentina, Australia, Austria, Brasile, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, India, Indonesia, Irlanda, Italia, Giappone, Corea, Cina, Malesia, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Filippine, Portogallo, Romania, Russia, Singapore, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia, Tailandia, the Emirati Arabi Uniti, Gran Bretagna e Stati Uniti).Oltre la metà delle gallerie partecipanti provengono dall’Asia e dalle Regioni asiatiche sul Pacifico – dalla Turchia al Medio Oriente al sub continente indiano, fino ad Australia e Nuova Zelanda – 28 sono le gallerie che hanno uno spazio espositivo ad Hong Kong e 48 partecipano per la prima volta ad una fiera ad Hong Kong.

La mostra si articola in quattro settori: Galleries, Insights, Discoveries e Encounters. Il settore principale, Galleries, accoglie 171 gallerie d’arte moderna e contemporanea, provenienti da Asia, Europa e Stati Uniti, che presentano opere di alta qualità spaziando dalla pittura, alla scultura, al disegno, alle installazioni, dalla fotografia, alla video arte del 20imo e 21imo secolo. Le gallerie occidentali che espongono per la prima volta ad Hong Kongsono 303 Gallery, New York; Ameringer McEnery Yohe, New York; Andréhn- Schiptjenko, Stoccolma; Cecilia de Torres, Ltd., New York; Dirimart, Istanbul; Dominique Levy Gallery, New York; Galerie OMR, Città del Messico; Galeria Pedro Cera, Lisbona; Johnen Galerie, Berlino; Mayoral Galeria D’Art, Barcellona; Peter Blum Gallery, New York e Wentrup, Berlino.

Il settore Insights presenta 47 gallerie da Asia e Regioni asiatiche sul Pacifico, con un progetto curatoriale specificamente sviluppato per la fiera, attraverso solo show, group show tematici e l’esposizione di un ricco materiale storico, nell’intento di promuovere ed incoraggiare a conoscere il lavoro di molti artisti della scena asiatica degli ultimi cento anni. La sezione include rappresentanti dell’Australia, Cina, Hong Kong e Giappone, acanto a gallerie provenienti da India, Indonesia, Corea, Filippine, Singapore, Turchia, Malesia e Emirati Arabi Uniti (Dubai), tra le quali si evidenziano le presentazioni di Galeri Canna, Giacarta (Entang Wiharso); Magician Space, Beijing (Guan Yong, Jiang Zhi, Liu Zhuoquan, Zhuang Hui e Dan’er); Neon Parc, Melbourne (Katherine Huang); Tolarno, Melbourne (Martin Bell e Brendan Huntley); Xin Dong Cheng Gallery, Beijing (Wang Gongxin e Li Yongbin). Hong Kong è rappresentata da Blindspot Gallery (Stanley Wong), Feast projects (T’ang Haywen), Galerie Ora-Ora (Halley Cheng) e Schoeni Art Gallery (Hung Keung).

Il settore Discoveries presenta una selezione di mostre personali e mostre dedicate a due singoli artisti selezionati tra i più dotati artisti emergenti nel mondo, tra i quali sarà scelto il vincitore del Premio di 25.000 dollari Discoveries Prize. Le 27 gallerie participanti includono Karma International, Zurigo (Thomas Sauter); Mendes Wood, San Paolo (Lucas Arruda); mother’s tankstation, Dublino (Brendan Earley); Saamlung, Hong Kong (Joan Vasco Paiva); Take Ninagawa, Tokio (Ryoko Aoki); Weingrull, Karlsruhe (Benjamin Appel); Galerie du Monde, Hong Kong (Lam Tung Pang); 2P Contemporary Art Gallery, Hong Kong (Tang Kwok Hin). 14 gallerie espongono per la prima volta ad Hong Kong: BolteLang, Zurigo (Benjamin Senior); Balice Hertling, Parigi (Alexander May); Galleria S.A.L.E.S, Roma (Avish Khebrehzadeh); Lisa Cooley, New York (Erin Shireff); Monitor, Roma (Adam Avikainen); Pippy Houldsworth Gallery, Londra (Francesca DiMattio); Juliette Jongma, Amsterdam (Nina Yuen); Kalfayan, Atene (Hrair Sarkissian); Galeria Plan B, Cluj (Navid Nuur); RaebervonStenglin, Zurigo (David Keating); Galleryske, Bangalore (Mariam Suhail); Utopian Slumps, Melbourne (Sanne Mestrom); Workplace Gallery, Tyne & Wear (Marcus Coates); e Leo Xu Projects, Shanghai (Wei Chen).

Infine il settore Encounters, curato da Yuko Hasegawa, presenta opere d’arte, installazioni e sculture large-scale di artisti provenienti da tutto il mondo.

Le gallerie italiane presenti ad Art Basel Hong Kong sono Galleria S.A.L.E.S, Roma; Francesca Minini, Milano; Monitor, Roma; Galleria Continua, San Gimignano, Beijing, Le Moulin; Massimo De Carlo, Milano; Galleria d’Arte Maggiore GAM, Bologna; Galleria Lorcan O’Neill, Roma; Lia Rumma, Milano. 

Elenco completo gallerie partecipanti

Art Basel HongKong

 

Translate »