home Recensioni Attrazioni. Sul Collezionismo – L’ARCA

Attrazioni. Sul Collezionismo – L’ARCA

Quando opere di collezioni private entrano in uno spazio pubblico si assiste ad uno speciale dono di condivisione di fruizione dell’arte. E’ questo il caso della mostra Attrazioni. Sul collezionismo (a cura di Umberto Palestini) presso L’ARCA-Laboratorio per le arti contemporanee di Teramo: uno spazio dedicato all’arte contemporanea che, per questa esposizione, accoglie opere di collezionisti provenienti dal territorio teramano. Tra i grandi artisti nazionali e internazionali, non mancano nomi del calibro di Gino De Dominicis, Alighiero Boetti, Aldo Mondino, Fabio Mauri, Piero Pizzi Cannella, Mimmo Paladino, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Shirin Neshat, Ettore Spalletti e Giuseppe Stampone, solo per citarne alcuni.

La mostra offre la possibilità di avvicinarsi a dei lavori-tessere del grande mosaico dell’arte contemporanea, esplorandone diversità e affinità, distanze e incontri, evoluzioni e rivoluzioni. Non solo, introduce anche ad un’interessante riflessione sullo stato e sul significato del collezionismo, fino a trasformare un’ “attrazione” privata in  “attrazione” pubblica. Emergono i ritratti dei vari collezionisti che, seppur lasciati in anonimato,  si impongono nel territorio abruzzese come forte presenza culturale e  di attenzione alla bellezza.

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Teramo, è stata realizzata dall’associazione culturale Naca Arte con il contributo della Fondazione Tercas di Teramo. E’ aperta al pubblico fino al prossimo 9 marzo 2014.

 

 

L’ARCA – laboratorio per le arti contemporanee

Largo San Matteo, Teramo

14 dicembre 2013 – 9 marzo 2014

www.larcalab.it

IMG_4751Attrazioni-ARCA-Teramo-20IMG_4754IMG_4755IMG_4758IMG_4761IMG_4742IMG_4746IMG_4748 IMG_4752IMG_4730

 

 

 

Translate »