home Personali Daniela Corbascio | luce a sud, memoria nel futuro

Daniela Corbascio | luce a sud, memoria nel futuro

Non c’è un tema, un titolo o una trama in questa mostra. Protagonista assoluta è Daniela Corbascio con i suoi vent’anni di carriera e di ricerca nell’arte.

Appena si varcano le porte del palazzo storico che accoglie la galleria Doppelgaenger nella città vecchia di Bari, si viene subito travolti da una emozione rara nell’arte contemporanea: si viene subito rapiti dalla “generosità” di Daniela. Un animo elevato, una generosità senza compromessi nel comunicare le sue memorie, le storie e il suo vissuto, i suoi luoghi e il suo Sud. E quanta luce, quante parole… parole “singole” amplificate e caricate dalla luce incandescente del neon. Parole ripetute, parole da scoprire, rivelate fino a diventare parte del tessuto urbano della sua città. Bari è scolpita, disseminata dai segni luminosi, dalle installazioni urbane di Daniela, dalle frecce luminose che suggeriscono una direzione, quella del Sud. Un sud geografico, un sud politico, un sud dell’anima, un sud dell’arte.

In galleria invece si attraversa senza mezze misure il “tempo” con grandi installazioni, con opere recenti o che hanno segnato la sua attività in questi vent’anni di lavoro. I materiali sono tanti, legno, carta, ferro, fino ai tessuti di un corredo da sposa, tutto scandito e ricucito insieme dai tubi di neon dalla luce incandescente e colorata.

La mostra, accompagnata da un catalogo a cura di Adriana Polveroni, si completa con Cube, un grande cubo in ferro attraversato da una saetta di luce e pensato per il nuovo spazio Tender to Doppelgaenger, un piccolo gioiello, un contenitore, una vetrina che va a integrare lo spazio espositivo fondato nel 2012 da Antonella Spano e Michele Spinelli.

DANIELA CORBASCIO
Fino al 24 settembre 2016
Doppelgaenger
Palazzo Verrone, Via Verrone, 8 – Bari
Tender to Doppelgaenger
Via Bozzi 73 – Bari

Ph. Luciana Galli

Translate »