home Fiere, Grandi mostre, Notiziario FOTOGRAFIA – Esposizioni a MACRO Testaccio

FOTOGRAFIA – Esposizioni a MACRO Testaccio

Il cuore del FOTOGRAFIA Festival Internazionale di Roma (23 Settembre – 23 Ottobre) è il MACRO Testaccio, tra le cui mura hanno preso vita le 20 esposizioni principali, a partire da Motherland, a cura di Marco Delogu, che riprende nel titolo il tema portante di questa edizione 2011, la decima. Le altre proposte sono: Alec SothLa Belle Dame sans Merci, a cura di Marco Delogu; André Cepeda, Julian Germain con Patricia Azevedo e Murilo Godoy, Eva Leitolf, Wiebke Loeper, Nigel ShafranWherever I lay my camera down is home, a cura di Paul Wombell; Mathieu Bernard-Reymond, Rick SilviaDatascapes, a cura di Valentina Tanni; Chris Harrison, Katharine MacDaid, Bruno Boudjelal, Rania MatarThe place where I belong, a cura di Marc Prust; Rinko Kawauchi, Lieko Shiga, Asako Narahashi, Yumiku Utsu, Mayumi HosokuraMizu no Oto – Sound of Water, a cura di 3/3 in dialogo con Rinko Kawauchi; Anne Geene, Anna Dasovic, Willem Popelier, Rob HornstraNew Dutch Storytellers, a cura di Rob Hornstra; Pablo Lopez LuzPremio IILA 2010, a cura di Marco Delogu; Rodolfo FiorenzaOmbre. Di segni altrove, a cura di Maria Francesca Bonetti; Stefano GrazianiUnder the Volcano and Other Stories, a cura di Francesco Zanot; Lorenzo MaccottaSalvatore, a cura di Giovanna Calvenzi; Alessandro ImbriacoA place to stay, a cura di Renata Ferri; Francesco MillefioriL’isola, a cura di Stefano Ruffa; Valentina VannicolaL’inferno di Dante, a cura di Benedetta Cestelli Guidi; Giorgio De FinisSpace Metropoliz – Ritratti prima della partenza, a cura di Silvia Litardi; Francesco FossaQuota mille, a cura di Valentina Bonomo; Pieter Hugo, Eva Leitolf, Penny KlepuszewskaPremio FOTOGRAFIA ROMA – The Road to Contemporary Art, a cura di Marco Delogu; Premio IILA 2011, a cura di Sylvia Irrazabal; Little Big Press, a cura di 3/3 In collaborazione con Foto Leggendo. Il programma al MACRO Testaccio si completa con la grande esposizione dei progetti selezionati per la Call for Entry 2011.

Translate »