MiArt 2012_Milano

Per la 17ª edizione di MiArt – che si terrà a Milano dal 13 al 15 aprile – il direttore artistico della manifestazione, Frank Boehm, nel ruolo anche di curatore,  sottolinea una duplice anima della fiera milanese in cui moderno e contemporaneo si fondono e si avvicinano, riunendo le gallerie in un’unica area espositiva completamente rinnovata e raggruppandole nelle sezioni Established, che riunisce le gallerie con una storia consolidata sia nell’ambito moderno sia nel contemporaneo; Emergent, in cui sono esposti artisti cutting edge; Solo/Double, che presenta mostre monografiche o confronti fra due maestri del passato o recentissimi; Special Project, che rende merito a progetti curatoriali pensati per grandi aree. Tra le gallerie al centro di questo percorso espositivo A Arte Studio Invernizzi, Milano; Cardi, Milano / Pietrasanta (LU) e Cardi Black Box, Milano; Claudio Poleschi Arte Contemporanea, Lucca; Studio Guenzani, Milano; kaufmann repetto, Milano; Francesca Minini, Milano; Massimo Minini, Brescia; Pack, Milano;  Poggiali e Forconi, Firenze; Prometeogallery, Milano; Robilant + Voena, Londra / Milano; Tega, Milano; Vistamare, Pescara.

MiArt 2012 abbraccia anche le altre arti tra cui moda, design, architettura a cui il programma della fiera dedica il suo calendario di eventi. Il programma di conversazioni a più voci di Milovan Farronato, trasversale alle discipline e alle epoche, sarà uno dei momenti di approfondimento e dialogo sulla contemporaneità vista attraverso queste arti, sempre più trasversali e ricche di richiami reciproci. Il “testo modernista” e le sue ri-letture, è la mostra curata da Giorgio Verzotti ospitata in fiera. Diversi artisti appartenenti alle generazioni più giovani guardano alle ricerche sorte fra la metà degli anni Sessanta e la metà del decennio successivo: opere d’epoca saranno esposte insieme a quelle realizzate nei tempi recenti da giovani con un minimo comune denominatore: l’astrazione di impostazione razionalista, espressa non solo in pittura ma anche nella scultura, nell’installazione e nel video.

Ai giovani è dedicato il premio “Premio Rotary Club Milano Brera per l’arte contemporanea e i giovani artisti”, che consiste nell’acquisizione di opere di artisti under 35 che sarà poi donata, insieme alla collezione sino ad allora raccolta, al costituendo MAC,Museo d’Arte Contemporanea di Milano. Il tema prescelto quest’anno è la pittura. La giuria sarà composta da Chiara Bertòla, Laura Cherubini e Christian Marinotti.

Translate »