Samara e l’amara invasione della cultura di massa