home Anticipazioni, Notiziario Ultima tappa di Ceilings: Andrea Chiesi. Locroi Epizephyroi

Ultima tappa di Ceilings: Andrea Chiesi. Locroi Epizephyroi

È con Andrea Chiesi che CEILINGS Musei in rete alla sua seconda edizione, si avvia alla chiusura di un percorso iniziato lo scorso 15 luglio e che ha visto protagonisti gli artisti Gea Casolaro, Michele Giangrande e infine i giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro che, il 13 agosto con Utopie hanno mostrato al pubblico le due opere realizzate durante un periodo di residenza presso il Parco delle Serre a Serra San Bruno, una visibile permanentemente presso l’Ente Parco, l’altra sempre permanentemente locata presso il Fortino Poggio Pignatelli di Campo Calabro.

Tocca ora ad Andrea Chiesi con Locroi Epizephyroi – affiancato nella curatela da Simona Caramia direttore artistico dell’intero progetto – domani 29 agosto, alle ore 12.00, svelare il proprio intervento realizzato presso il Museo e il Parco Archeologico Nazionale di Locri Epizefiri. L’artista, conosciuto per il suo peculiare linguaggio pittorico, visionario e poetico, dedito alla riscrittura di paesaggi contemporanei dai colori freddi e dai tratti veloci, perlopiù scenari industriali e aree archeologiche che rivivono nei suoi quadri quali tracce dell’esistenza mutevole, al Museo di Locri, porta in scena una sorta di taccuino espanso come quelli che normalmente usa nell’annotare le proprie impressioni, mostrando attraverso la forza del disegno, inediti spaccati urbani e architetture di un territorio particolare.

Per Chiesi ogni museo, seppur piccolo, è spazio pubblico, in cui si sedimenta il senso di appartenenza della comunità e al contempo si favorisce la diffusione di valori condivisi. E dunque, con un andamento duplice di entrata e fuoriuscita dal mondo interiore dell’artista, complice la visione simultanea e orizzontale dell’opera, Locroi Epizephyroi restituisce allo spettatore immagini universali di bellezza e di memoria storica.

L’intervento di Andrea Chiesi è documentato da uno dei Contrappunti visivi, ovvero la sezione di audiovisivi di Ceilings per la regia di Giovanni Carpanzano e la fotografia di Demetrio Caracciolo, realizzato da Doc Servizi. È stato realizzato un making of sull’opera specifica e sulla poetica dell’artista, che sarà proiettato durante la giornata inaugurale.

https://www.facebook.com/progettoceilings/