home Notiziario, Personali Francesco Casolari “Metropolis Collection” – Reggio Emilia

Francesco Casolari “Metropolis Collection” – Reggio Emilia

Ricordando il Colossal “Metropolis” di Fritz Lang e guardando alle Città Cyber Punk di un prossimo futuro, l’artista Francesco Casolari, bolognese classe 1982, trova nello strumento dell’incisione ad acquaforte un valido aiuto per esprimere, descrivere e raccontare il tema del paesaggio urbano e non solo.

L’incisione nel 2017 è uno strumento coraggioso, dicono i galleristi di VV8artecontemporanea Chiara Pompili e Alberto Soncini, un mezzo espressivo che per la sua riproducibilità è facilmente accostabile alla fotografia e per questo in apparenza meno attrattivo ma proprio per ciò reazionario, e dunque un discorso artistico di particolare interesse poiché proiettato nell’ottica di un’ attualizzazione del mezzo stesso.

Ciò che ha colpito i galleristi di VV8artecontemporanea nell’opera di Casolari è dunque la perizia di particolari che caratterizza il suo lavoro, la scelta delicata di accostamenti cromatici che concorrono alla composizione di mondi in miniatura frutto della sua fantasia, tali da sembrare “quasi” una realtà credibile.

In mostra una quindicina di acqueforti realizzate dal 2007 ad oggi, unitamente a due opere su tela scansionate e stampate a plotter. Chiude l’esposizione una matrice di zinco, tavole su carta nera e altre di recentissima produzione su carta giapponese bianca dai cromatismi inconsueti.

Francesco Casolari nasce nel 1982 a Bologna, dove vive e lavora. Dopo la maturità classica, consegue la laurea triennale in “Design della Moda” a Treviso (Iuav, Venezia). È attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in “Arti Visive” presso l’Università di Bologna. Parallelamente agli studi, porta avanti una ricerca personale rivolta all’incisione, tecnica alla quale è avviato all’età di sei anni dalla nonna materna. Inaugura l’attività espositiva nel 2002, tenendo varie mostre in Italia e all’estero. Esposizioni personali presso Galleria Battito d’Ali (Treviso, 2012), Galleria Bi-Box (Biella, 2013), CA Gallery (Bologna, 2014), Ambasciata d’Italia a Oslo (Oslo, 2015), Miro Gallery (Bologna, 2016). Tra le collettive si segnalano: “Premio Arte Laguna” (Arsenale, Venezia, 2014), “Segni Moderni” (Orie Gallery, Tokyo, 2014; Galleria Casa Dugnani, Milano, 2014; Kaguraoka Gallery, Kyoto, 2015; Irohani Gallery, Osaka, 2015; Galleria Celeste, Niigata, 2015), “Arte contemporanea italiana” (Palm Beach, 2016; Bal Harbour, Miami, 2016; Palm Beach, 2017), “Nowruzaneh” (Chav Studio, Teheran, 2017; Diba Gallery, Kerman, 2017; Farzad Gallery, Mashhad, 2017). Ha preso parte a diverse fiere di settore, come Affordable Art Fair (Milano), The Others Art Fair (Torino), SetUp Contemporary Art Fair (Bologna). Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private.

Fino all’8 aprile 2017

VV8artecontemporanea

Via Emilia Santo Stefano, 14, 42121 Reggio Emilia RE

da martedì a sabato con orario 10.00-13.00 e 16.00-20.00

oppure su appuntamento.

Per informazioni: tel. 0522 432103, cell. 340 9232277

www.vv8artecontemporanea.it

Translate »