home Notiziario, Recensioni Frattini e Valla: dentro e fuori il muro

Frattini e Valla: dentro e fuori il muro

Aperte le porte della Galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea di Caserta al lavoro di due giovani artisti: Vincenzo Frattini (Salerno, 1978) e Viviana Valla (Voghera, 1986), che con la mostra Inside and outside the Wall curata da Luca Palermo esplorano, intrecciando le proprie ricerche, i territori dell’astrattismo geometrico e della pittura analitica. Da una geografia artistica storicizzata, alla quale entrambi gli artisti fanno riferimento (l’astrattismo per l’appunto), passano alla traccia di nuovi confini, rigenerando con originalità una grammatica creativa fatta di segni (punti – linee – superfici) e pulsioni emozionali. Particolarità della mostra, è l’inatteso ritmo che le loro opere creano nel rapporto con lo spazio che le accoglie. Il titolo  Inside and outside the Wall va, infatti, interpretato come spia di un procedimento di sottrazione e addizione che i due mettono in atto fra il luogo e lo spettatore, dove a una riduzione della rappresentazione pittorica, fa da sponda una produzione di oggetti artistici, ricombinati di continuo e particolarmente carichi di improvvise stratificazioni di materia o inattese leggerezze. L’idea del quadro, pertanto, secondo questo ragionamento, non è fondante in quanto tale, ma diventa nodale ad  proposta di visione, legittimata, non sul presupposto di ciò che è rappresentato o evocato, ma sul rapporto stesso che l’artista gioca fra se e l’oggetto prodotto, più in generale fra le sue azioni e quelle tracce del “sé”, espresse attraverso la propria produzione artistica. Il colorismo visivo e formale di Vincenzo Frattini e di Viviana Valla, nella semplicità non banale del suo proporsi allo sguardo, spezza con forza quel prolificare continuo d’immagini velate dalla sola apparenza, riconducendo chi guarda a riappropriarsi di un dato emotivo, oggigiorno sempre più trascurato. La pittura non convenzionale di Vincenzo Frattini s’incontra e dialoga con le carte recuperate di Viviana Valla. Entrambi esplorando le superfici dei propri supporti per poi allargasi mentalmente a quelle della galleria. L’invito dei due artisti a questo punto appare chiaro: oltrepassare la superficie, scavare nella profondità di pensiero sottesa alle opere, significa oltrepassare quel muro di cinismo, cui la nostra epoca ci ha abituato a pensare come una virtù. Inside and outside the Wall ma anche Dentro e fuori da sé.

Fino all’8 gennaio 2017

http://www.nicolapedana.com

Photogallery dell’inaugurazione del 12 novembre 2016: Courtesy Galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea.

Translate »