home Grandi mostre, Notiziario La ragazza con l’orecchino di perla

La ragazza con l’orecchino di perla

Ne parlano tutti. La mitica opera d’arte di Vermeer unanimemente riconosciuta come una tra le più note, amate e riprodotte al mondo, sarà visibile fino al 25 maggio 2014 a Bologna nella prestigiosa sede di Palazzo Fava. Tuttavia, non è la sola  protagonista della rassegna dedicata alla Golden Age della pittura olandese, curata da Marco Goldin e da Emilie Gordenker, direttrice del Mauritshuis Museum de L’Aia da cui provengono i capolavori esposti. La rassegna, nata dalla collaborazione tra la Fondazione Carisbo, Genus Bononiae-Musei nella Città, Intesa Sanpaolo e Marco Goldin, storico dell’arte e direttore di Linea d’ombra, e con la partecipazione in qualità di main sponsor, del Gruppo Segafredo Zanetti è il frutto di una lunga trattativa che ha visto le opere del Mauritshuis, chiuso per importanti lavori di restauro e ampliamento fino al prossimo 27 giugno, girare il mondo dal Giappone agli Stati Uniti; per approdare a Bologna prima di rientrare all’Aia. E’ la sola occasione per ammirare La ragazza con l’orecchino di perla in Europa al di fuori della sua sede storica. Afferma Marco Goldin. “Vorrei che il pubblico si ponesse davanti a questo quadro non soltanto come a un’icona pop, ma anche come a una rappresentazione sublime della bellezza dipinta. In questo quadro tutto vive dentro una sorta di silenzio crepitante, che chiama ognuno di noi verso il luogo dell’assoluto.” Oltre all’opera di Vermeer sono altri 36 i capolavori di inestimabile bellezza presenti in mostra: ben quattro Rembrandt, Frans Hals, Ter Borch, Claesz, Van Goyen, Van Honthorst, Hobbema, Van Ruisdael, Steen, ai quali si affianca una selezione di opere di venticinque artisti italiani contemporanei: da Guccione a Sarnari, da Raciti a Forgioli, scelti da Marco Goldin per il senso della loro adesione all’intima idea specialmente del medium luminoso vermeeriano, senza distinzione tra figurativo e astratto.

Info: www.lineadombra.it; www.genusbononiae.it; Call Center  tel. 0422 429999

HALS_007aVERMEER_003mrembrandt009a steen003a

Translate »