MARK FRANCIS / ALEXIS HARDING – THE EXTENDED FIELD

Luca Tommasi è lieto di annunciare la mostra The extended field che dal 9 febbraio al 25 marzo vedrà confrontarsi, presso gli spazi della galleria in Via Tadino 15 a Milano, le pitture astratte degli artisti britannici Mark Francis e Alexis Harding. In mostra una decina di opere di grandi e medie dimensioni di recente creazione, dalle caratteristiche cromie accese e superfici smaltate.

Trait d’union della mostra è il tema del reticolo, presente con modalità diverse nelle opere di entrambi, e la sua valenza di “campo esteso”, così come lo definisce l’artista e saggista Christopher Bucklow che, nel catalogo della mostra, intervista gli artisti sul tema.

Dice Mark Francis “. Il reticolo è per me il formato perfetto da utilizzare come struttura, dove le idee circa l’ordine e il caos possono risiedere. La griglia che rappresento è infinita e la sua struttura permette a ogni particella esistente di viaggiare e di interconnettersi attraverso i suoi percorsi canalizzati. La natura regolare della griglia facilita i ritmi a pulsare a velocità diverse. Per me, si tratta di un ciclo di vita e di morte, che continua a ripetersi.”                                                                                                                                                                                             Alexis Harding,: “Ho usato la griglia in passato come un’armatura con l’obiettivo di permettere al mondo e alle idee di entrare nei dipinti e questo, come dici tu, ha portato al suo dissolvimento o, forse più radicalmente, alla sua completa rottura. Ho sempre sperato che attraverso la rottura e lo slittamento un’altra idea o un’altra immagine sarebbe emersa. Ho sentito allora che avrei dovuto romperla, per iniziare un rapporto con questa struttura. Queste griglie si muovevano e debordavano ed erano anche molto entropiche; stabilivano un rapporto diretto con il corpo e miravano ad introdurlo nella pittura astratta che era imperfetta e soggettiva. “.

Mark Francis, nato nel 1962 a Newtownards (Irlanda del Nord), vive e lavora a Londra. Il suo lavoro ha sempre avuto una grande interesse per la scienza, investigando il micro e il macro. Ha partecipato alla celebre mostra Sensation alla Royal Academy di Londra nel 1997. Sue opere si trovano in collezioni istituzionali tra cui la Tate Modern di Londra e l’Irish Museum of Modern Art di Dublino.

Alexis Harding è nato a Londra nel 1973, dove vive e lavora. Si è diplomato al Goldsmith college di Londra. Nel 2004 vince il John Moore Prize per la pittura. Il suo lavoro è spesso visto come un compromesso fra controllo e accidentalità, che mira a rinvigorire le potenzialità della pittura astratta. Le sue opere sono presenti in numerose collezioni, tra cui quella dell’Irish Museum of Modern art di Dublino e la UBS Collection di Londra.La mostra resterà aperta con i seguenti orari: martedì – sabato ore 13-19. Catalogo Silvana Editoriale.

Per Info e materiale iconografico: luca@lucatommasi.it. Tel. 02 29407196



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
09/02/2017 / 18:00 - 20:30

Luogo
Luca Tommasi