home Eventi, Grandi mostre, Notiziario, Personaggi Prima Materia, Collezione Pinault, Punta della Dogana, Venezia

Prima Materia, Collezione Pinault, Punta della Dogana, Venezia

In occasione della 55a Biennale internazionale di Arti Visive di Venezia, Punta della Dogana fino al 31 dicembre 2014 presenta al pubblico l’esposizione “Prima Materia”:

François Pinault ha affidato la curatela della mostra a Caroline Bourgeois e Michael Govan, che hanno selezionato e raccolto un insieme di circa 80 opere, dal 1960 a oggi, realizzate da artisti della Collezione Pinault. Tra gli artisti in mostra: Adel Abdessemed, Robert Barry, Alighiero Boetti, James Lee Byars, Marlene Dumas, Ryan Fitch & Lizzie Trecartin, Lucio Fontana, Llyn Foulkes, The- aster Gates, Dominique Gonzalez Foerster, Loris Gréaud, Mark Grotjahn, David Ham- mons, Roni Horn, Kishio Suga, Koji Enokura, Lee Ufan, Sherrie Levine, Mario Merz, Bruce Nauman, Nobuo Sekine, Roman Opalka, Giulio Paolini, Philippe Parreno, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Bridget Riley, Thomas Schütte, Shusaku Arakawa, Susumu Koshimizu e Diana Thater. L’esposi- zione è accompagnata da un catalogo (Electa), che raccoglie contributi e conversazioni inedite con gli artisti in mostra, realizzati tra gli altri da Caroline Bourgeois, Germano Celant, Erich Franz, Madeleine Gins, Michael Govan, Jarrett Gregory, Fabrice Her- gott, Philippe Alain Michaud, Hans-Ulrich Obrist, Adrian Searle, Franklin Sirmans, Ali Subotnick e Jochen Volz.

Con «Prima Materia”, Punta della Dogana inaugura un nuovo ciclo di commissioni specifiche per il “Cubo”, spazio centrale dell’edificio, di cui è baricentro architettonico e cuore simbolico. Ogni anno, un artista sarà invitato a concepire un progetto specifico per questo luogo. Per la prima edizione del programma, Punta della Dogana accoglierà l’artista cinese Zeng Fanzhi. Parallelamente all’e- sposizione, nel Teatrino di Palazzo Grassi, il nuovo auditorium da 225 posti interamente restaurato da Tadao Ando, viene proposto un programma di film d’artista della Collezione Pinault, con opere di Philippe Parreno, Loris Gréaud e Anri Sala.

 

Senza titolo

Translate »