Il Prometeo di Costas Varotsos

Al Teatro di Epidauro, in Grecia, andrà in scena, dal 9 agosto, lo spettacolo Prometheus Bound. L’allestimento scenico sarà a cura di Costa Varotsos. Di seguito alcune immagini ufficiali delle prove e, in testata, un’immagine che lo stesso Varotsos ha scattato per Segnonline. Così descrive la scenografia Costas Varotsos in un’intervista alla rivista greca online …

Valentina Palazzari: “AFFUOCO”

Un‘inquietante scenario si apre difronte ad i miei occhi mentre osservo un vecchio chiostro francescano, ora divenuto sede di uffici comunali, in cui è stata allestita l’installazione site-specific di Valentina Palazzari (Terni, 1975) prodotta in occasione della V edizione di UV – Urban Vision Festival ad Acquapendente (VT). A cura di Davide Sarchioni, il lavoro …

Open Air Conditioned di Clemens Behr

Prendi il classico non luogo, una di quelle zone di frontiera non del tutto campagna e non ancora città dove il verde costeggia il cemento e le costruzioni gareggiano con la vitalità della natura. Aggiungi villette, opifici e, preceduto da un metafisico parcheggio, un supermercato: il tutto condito da un’arteria extraurbana che faticosamente si fa …

Michele Giangrande: il mare è un cimitero ma “Fino a qui tutto bene”

Manca pochissimo! alle 11.30 presso il Museo e il Parco Archeologico Nazionale di Scolacium (Borgia -CZ) inaugura l’intervento di Michele Giangrande intitolato Fino a qui tutto bene curato da Simona Caramia. Di cosa si tratta? Senza svelare troppo l’artista propone per il Museo un’opera che, in linea con la sua ricerca, dialoga con lo spazio …

Patrick Tuttofuoco: the Relay

UNA STAFFETTA PER L’APERTURA DI UN NUOVO MUSEO NELLE MARCHE Sempre meno rare nelle Marche le possibilità per il pubblico di entrare in contatto con l’arte contemporanea, a volte anche in maniera apparentemente ludica e leggera, come solo pochi artisti sanno fare, per un approccio diretto e dedito alla relazione e alla condivisione. L’installazione luminosa site-specificcreata …

T-ESSERE – La cooperazione attraverso l’arte

Cooperazione ed Arte. Due mondi si uniscono e si confrontano in un unico progetto nato nel 2017 in occasione di Art City Bologna e giunto quest’anno alla sua terza edizione, ideato da Cooperativa Sociale Società Dolce in collaborazione con l’artista Giuseppe Stampone. Tra le più antiche cooperative dell’Emilia Romagna che si occupa di formazione, migrazione e …

Roberto Paci Dalò “SHUL שול”

Una struttura architettonica site-specific invade il Salone centrale della Pinacoteca Civica custodita all’interno del Palazzo del Merenda, a Forlì. Qui un’installazione sonora corredata da tappeti ricamati, oggetti rituali, stendardi, sentieri di luce e leggere configurazioni dà origine alla creazione di uno spazio immersivo e sensoriale. E’ SHUL שול, l’ultimo progetto ideato da Roberto Paci Dalò, …

NOT MODULAR. Un’intervista ad Andrea Luporini e Daniela Spaletra

Not Modular è un’audio installazione, originariamente concepita per la galleria FourteenArtTellaro, che è stata presentata in questi giorni al MAAM (Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz), “barricata d’arte” ideata da Giorgio de Finis al civico 913 di via Prenestina, Roma. Potete raccontarci come è nata la vostra ricerca che vi ha portato ad affrontare il …

Gaia Mother Tree di Ernesto Neto alla stazione di Zurigo

Dal 30 giugno alla fine di luglio 2018, la Fondation Beyeler di Basilea presenta il progetto Gaia Mother Tree dell’artista brasiliano Ernesto Neto nella stazione principale di Zurigo. L’installazione consiste in una struttura che funge da luogo di incontro, interazione e meditazione. All’interno dell’installazione è stato organizzato un programma diversificato di eventi per adulti e bambini, …

“Ailanto<3” di Stefano Arienti, Cuoghi Corsello, Dado, Rusty

Passeggiando lungo la via Appia Antica, definita dai romani regina viarum ovvero la regina delle strade in quanto importante collegamento tra Roma e Brindisi, e dirigendosi dal centro verso sud si giunge – in un tracciato immerso tra natura, storia e antichi reperti sepolcrali – nell’area archeologica della Villa dei Quintili dove, fino al 29 …

SALVAMI|ANDATA-RITORNO. Il Gonfiabile di Mazzucchelli

Milano. Ieri, lunedì 16 aprile, Franco Mazzucchelli ci ha accompagnato nella passeggiata attorno alla sua opera: Salvami/Andata-Ritorno che, a partire da Piazza Gluck percorre la galleria passante sotto la stazione, fino ad arrivare al Memoriale della Shoah. Salvami si compone di un gonfiabile in PVC ancorato all’asfalto da strutture temporanee di cubi di cemento grigio …

Giuliana Storino. Cicàdidi

372 metri di ologramma in strisce sospese al soffitto della ex-serra di Villa Brandolini catturano la luce e la scompongono nei colori dello spettro a diverse frequenze, e la traccia audio del canto delle cicale, generano nello spazio un solido sonoro e luminoso. Cicadidi è il titolo dell’installazione site specific di Giuliana Storino, nata durante …

Origine del dettaglio. H.H. Lim

Felice Levini sulla mostra “Origine del dettaglio” di H.H. Lim. Ho avuto il piacere di visitare la nuova installazione dell’artista e amico H.H. Lim (di origini sino-malese, residente da tantissimi anni a Roma) presso il Museo delle Civiltà, Luigi Pigorini, all’EUR – Roma. L’opera intitolata “origine del dettaglio” si inserisce all’interno della mostra “The Making of …

Andreco: un’opera permanente nel centro storico di Catanzaro

È Andreco il vincitore del premio speciale “Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo” della decima edizione del Talent Prize con un’opera che riformula il concetto geografico e geo-politico di confine, utilizzando il paesaggio come elemento cardine della sua ricerca. In Between Nations la montagna rappresenta il limite, lo sbarramento, la traccia tangibile della scissione tra …

Slancio, o della leggerezza

L’aeroporto Marco Polo di Venezia-Tessera disegnato a suo tempo dall’Architetto Mar era già uno tra i più bei scali italiani. Ora, dopo l’ampliamento inaugurato il 17 giugno ad opera dello studio One Works, è anche pronto a proiettarsi come gate intercontinentale dalle funzionalità e bellezze accresciute. È in questo scenario che gli scultori Tringali-Mazzone hanno …

Jan Fabre sul terrazzo del museo MADRE

L’opera dell’artista belga Jan Fabre (Anversa, 1958) L’uomo che misura le nuvole (versione americana, 18 anni in più) 1998 – 2016, a cura di Laura Trisorio, Melania Rossi e Andrea Viliani, è stata inaugurata giovedì 29 giugno sul terrazzo del museo MADRE. L’opera, visibile fino al 19 dicembre 2017, è un inno alla capacità di continuare a sognare, di trascendere il tempo e lo spazio attraverso l’immaginazione ed è ispirata dall’affermazione che l’ornitologo Robert Stroud pronunciò nel momento della …